Alice nel paese delle meraviglie – Lewis Carroll

Alice nel paese delle meraviglie

Compralo su Amazon

Titolo: Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie

Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò
Autore: Lewis Carroll
Genere: romanzo, fantastico
1° edizione: 1965
Lingua originale: inglese
Ambientazione: il Paese delle Meraviglie
Protagonista: Alice
Pagine: 350

Trama:

Alice è una bimba dotata di una fantasia fuori dal comune, un pomeriggio d’estate, mentre la sorella legge sul prato, lei inizia a vagare con la mente e si ritrova ad inseguire un bianconiglio. Cade nella sua tana per un tempo indefinito e quella è la porta d’accesso per il paese delle meraviglie. Da qui si susseguono una serie di eventi nosense, di continui cambiamenti e di incontri bizzarri. È impossibile racchiudere la trama di questo libro senza descrivere ogni evento con precisione.

Il secondo libro, Attraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò, è altrettanto bizzarro e nosense. Alice attraversa lo specchio del soggiorno e si ritrova in un mondo in cui tutto è al contrario e dovrà partecipare ad una partita di scacchi alla quale lei partecipa come pedone, incontrando così re, regine, cavalli… con l’obiettivo di diventare anche lei regina.

Cosa ne penso…

Di Alice ho letto l’edizione della BuR, ovvero l’edizione annotata (se cliccate l’immagine in alto si aprirà il link ad Amazon) e ammetto che senza tutte le annotazioni di Martin Gardner mi sarei persa molto della storia.
Innanzitutto Alice nel paese delle meraviglie è una splendida favola per bambini che stimola certamente la fantasia e le risate. Per una ragazza della mia età l’ho trovata semplicemente geniale. Partendo dal presupposto che ho sempre amato il nosense, questo libro ne è la coronazione. Ironico, spiritoso, geniale, Carroll è riuscito più volte a farmi ridere durante la lettura, ho amato gli infiniti giochi di parole create in lingua originale e le filastrocche.
Oltre al lato comico c’è quello di formazione, ovvero il processo di crescita di Alice da bambina capricciosa a ragazzina che sa affrontare le situazioni e ritrovare la giusta dimensione di se stessa.
Su questo libro si potrebbe parlare per ore, entrando sin nei minimi particolari della doppia vita che conduceva Carroll, o di Alice Liddle, la bimba per la quale Carroll scrisse il suo libro… Insomma, se siete curiosi il mondo di Alice è veramente vastissimo e pieno di sorprese inaspettate.

Giudizi (da 1 a 10):

Qualità della scrittura: 10
Sviluppo della trama: 9
Personaggi: 9
Godibilità: 7 (purtroppo la trasposizione dalla lingua originale ha perso molto)
Profondità: 7
Facilità di lettura: 7

   Un giorno Alice arrivò ad un bivio sulla strada e vide lo Stregatto sull’albero.
“Che strada devo prendere?” chiese.
La risposta fu una domanda:
“Dove vuoi andare?”
“Non lo so”, rispose Alice.
“Allora, – disse lo Stregatto – non ha importanza”.
[Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie – Lewis Carroll]

Voto:

5

5

2 thoughts on “Alice nel paese delle meraviglie – Lewis Carroll

  1. Ciao! 😀 Eccomi, sono passata a leggere anche la tua opinione! Beh, abbiamo detto un po’ le stesse cose tra risate e storia di formazione 😉
    Ma voglio assolutamente l’edizione che hai tu! Voglio scoprire anch’io tutti i significati nascosti!

    • Assolutamente sì, la consiglio tantissimo, riporta davvero ogni minimo particolare. Credo che non potessero pubblicare edizione migliore!

Lascia un commento