Amabili Resti – Alice Sebold

Titolo: Amabili resti
Autore: Alice Sebold
Genere: romanzo
1° edizione: 2002
Lingua originale: inglese
Ambientazione: il Cielo e la Terra
Protagonista: Susie Salmon
Pagine: 372

Trama:

Susie Salmon a soli quattordici anni viene stuprata e uccisa da un vicino di casa. L’intera famiglia, composta dal padre, la madre, il piccolo fratellino Buckley e la sorella Lidsey, è scossa dalla perdita della ragazza e inizia lentamente a sgretolarsi. Il padre, Jack, è l’unico che nonostante il mancato ritrovamento del corpo, è ancora determinato a scoprire cosa sia successo e a incastrare il criminale, che Jack sostiene essere il vicino di casa. Purtroppo nessuno sembra dargli credito, tranne la figlia Lindsey che trova quella che per loro è la prova schiacciante.
Susie nel mentre si ritrova nel suo Cielo, un piccolo angolo di paradiso dal quale segue la sua famiglia e i suoi amici le cui vite proseguono tra scuola, fidanzatini e università. La ragazza però resta anche vicina al suo assassino, del quale poi conoscerà le innumerevoli vittime, fino ad ottenere la sua giustizia.

Cosa ne penso…

Mi sono avvicinata al libro dopo aver visto il film molto tempo fa (e averlo trovato a sconto). Ero rimasta affascinata dal film, mi piaceva come era strutturato e mi chiedevo se il libro avrebbe reso ancora meglio. Come è ovvio, sì, il libro non segue una linearità nella trama ma salta da un punto all’altro, attraverso la mente e le labbra della protagonista. Mentre racconta un episodio sopraggiunge un ricordo, mentre parla di una persona si intreccia la storia di un’altra. Credo che ci sia stata una grande maestria nello scrivere questo libro.
A livello di trama mi è piaciuto tantissimo, c’è sempre un tira e molla, inizi inevitabilmente a patteggiare per qualcuno, nella speranza che vinca la verità. Mi piacciono tutti i sentimenti che suscitano dalle parole di ognuno, mi piacciono i personaggi, gestiti benissimo nonostante non siano pochi, mi piace come si evolvono, mi piace lo spazio etereo in cui si trova Susie e come è stato costruito. Mi piace tutto.
Credo che questo libro abbia un unico, piccolo difetto: i capitoli sono discretamente lunghi, il che talvolta può appesantire la lettura, ma in confronto alla bravura dell’autrice questo è assolutamente niente.

Giudizi (da 1 a 10):

Qualità della scrittura: 8
Sviluppo della trama: 8
Personaggi: 9
Godibilità: 8
Profondità: 8
Facilità di lettura: 9

   Questi erano gli amabili resti, cresciuti intorno alla mia assenza. I legami, a volte esili, a volte stretti a caro prezzo, ma spesso meravigliosi, nati dopo che me n’ero andata. E cominciai a vedere le cose in un modo che mi lasciava concepire il mondo senza di me.
   [Amabili Resti – Alice Sebold]

 

Voto:

4

4

Lascia un commento