#enjoythesilence

Sono sempre stata una persona abbastanza silenziosa e con il tempo mi sono accorta che questo non era visto di buon occhio da molti. Quante volte ho sentito dire a scuola “la bambina è brava, ma non partecipa attivamente”, oppure “la ragazza si applica, ma non partecipa alla lezione, non fa mai domande”. A quanto pare nel linguaggio scolastico fare domande equivale a partecipare con vigore e dedizione. Beh, non è così. Molto semplicemente non trovavo necessario fare domande, tutto qui. Il professore spiegava, io capivo e facevo gli esercizi; solo dopo facevo domande, in caso qualche cosa non mi tornasse. Un ragazzo che fa una domanda subito dopo una spiegazione riguardante la cosa appena detta non mi sembrava poi così brillante, insomma, il professore ha appena finito di dire la cosa che tu gli stai chiedendo! E questo vale anche nel lavoro e nella vita di tutti giorni.
Mi sono ritrovata infastidita dal fatto che gli altri hanno bisogno di parlare spesso a sproposito e spesso di cose banali. Magari sono un po’ introversa, è vero, ma almeno rifletto su ciò che mi circonda e ciò che gli altri dicono e fanno prima di aprir bocca. Insomma, c’è da avere più paura quando parlo che quando resto in silenzio.
Vorrei incitare tutti a pensare al silenzio. Quando è stata l’ultima volta che vi siete ritrovati improvvisamente privati del tumulto quotidiano? Non avete, per un attimo, sospirato assaporando quella quiete? E allora lanciamo una campagna di sensibilizzazione pro-silenzio, #enjoythesilence, quanti di voi lo cercano e quanti lo evitano?

Inizio io!
#enjoythesilence
Sin da quando ero piccola casa mia non è mai stato un posto silenzioso e, quelle rare volte in cui capitava di non sentire confusione correvo tutta concitata da mamma e esclamavo “Mamma, mamma! Ascolta. Il silenzio…” Tutt’ora, quando riesco a trovare quel luogo e quel momento in cui neanche il vento si azzarda a muovere le foglie mi fermo un attimo e respiro profondamente per cercare di far entrare dentro di me quell’attimo di pace.

I libri mi sono stati affini anche sotto questo aspetto, loro sono capaci di parlarti restando in silenzio e tu gli rispondi con lo stesso tono muto con il quale loro ti emozionano. Non sempre serve parlare per emozionarsi.
Il mondo non è solo caos. Il mondo è anche silenzio.
Enjoy the silence.

Immagine

     -Ronny-

Lascia un commento