La casa per bambini speciali di Miss Peregrine – Ransom Riggs

La casa per bambini speciali di Miss Peregrine

Titolo: La casa per bambini speciali di Miss Peregrine
Autore: Ransom Riggs
Genere: romanzo, fantasy
1° edizione: 2011
Lingua originale: inglese
Ambientazione: America, l’anello
Protagonista: Jacob
Pagine: 383

Trama:

Jacob cresce tra le fantasiose storie del nonno, ma quando arriva la sua improvvisa e violenta morte, il ragazzo cade in depressione. Seguito da uno psicologo, prende la decisione di partire per ritrovare il paradiso di cui il nonno gli raccontava, dove si era rifugiato durante la guerra. Partito con il padre Jacob inizia ad esplorare la piccola isola fino a ritrovare il vecchio orfanotrofio che ospitò il suo caro nonno, ovvero la casa per bambini speciali di Miss Peregrine, andando incontro ad una realtà che non avrebbe mai creduto possibile. Tra leggende, macerie e foto bizzarre Jacob inizierà a distinguere la verità e sarà costretto a prendere decisioni importanti per sé e per i suoi nuovi amici.

Cosa ne penso…

Ho divorato il libro in pochissimi giorni, la storia scorre molto bene e sa lasciarti anche con il fiato sospeso. Ammetto però che non sono riuscita ad apprezzarlo al massimo, forse perché la trovo più una storia per giovani ragazzi, se lo avessi letto a 14 anni probabilmente avrebbe suscitato un effetto diverso, avrebbe avuto un impatto più forte.
Nel complesso la trama è intrigante, i personaggi sono interessanti ma andrebbero approfonditi.
Non riesco a esprimermi con chiarezza su questo libro perché non è uno di quelli che mi ha penetrato l’anima e mi ha lasciata letteralmente senza fiato. La reputo una bella storia, mi ha intrattenuta, ma una volta finito il libro non sono rimasta intrappolata nella sua rete.

Giudizi (da 1 a 10):

Qualità della scrittura: 6
Sviluppo della trama: 7
Personaggi: 8
Godibilità: 8
Profondità: 4
Facilità di lettura: 9

Voto:

3.5

Precedente Perché l'autunno è bello - 8 buone ragioni per amarlo Successivo La notte in cui Francesca morì - parte 1

Lascia un commento